Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Tutor e Obbligo Inail.

Il tutor dell’apprendista ha un obbligo assicurativo in quanto tale. Il sistema di tutela previdenziale italiano, infatti, non prevede che tutti siano assicurati all’Inail. Le categorie escluse sono molte, sebbene svolgano attività rischiose. Un esempio emblematico è quello del macellaio, titolare di ditta individuale non artigiana, che non ha l’obbligo assicurativo. L’obbligo sussiste, invece, per la moglie coadiuvante che adopera il registratore di cassa. A parità di rischio non corrisponde parità di tutela.

Cosa occorre.

Per essere assicurabili occorre:

  • possedere il requisito oggettivo di tutela;
  • essere ricompresi nelle figure assicurabili di cui all’art. 4 del T.U.;
  • svolgere il ruolo di tutor aziendale.

L’attività di tutoraggio richiede l’obbligo assicurativo sempre, anche qualora venga svolta da personale privo di tutela previdenziale. Viene considerata alla stregua dell’attività dell’istruttore di corsi di qualificazione o riqualificazione professionale o di addestramento professionale. Il tutor nei contratti di apprendistato rappresenta un elemento essenziale del rapporto. La sua assicurabilità ha scarso rilievo quando il tutoraggio è svolto da una figura già tutelata (un dipendente, ad es., od un socio).

Voce di tariffa e retribuzione.

La voce di tariffa da applicare sarà quella corrispondente alla lavorazione svolta, mentre la retribuzione per la determinazione del minimale sarà quella convenzionale annuale divisibile in 300 giorni lavorativi. La retribuzione così ottenuta va moltiplicata per i giorni di effettiva presenza al lavoro, per un massimo di 25 giorni mensili e 300 annuali. In caso di accertamento ispettivo che richieda l’assicurazione di un tutor non tutelato, l’Azienda può presentare ricorso (qualora non condivida la valutazione in ordine all’obbligo) non avverso il verbale, bensì contro la diffida all’assicurazione che scaturisce dopo il verbale di ispezione. Il termine è 10 giorni. Gli assicurati Inail lo sono a 360°, tuttavia per il tutor si tratta di un’assicurazione particolare che opera solo mentre il soggetto svolge l’attività di tutoraggio. Non a caso solo le giornate di svolgimento tutoraggio vengono considerate ai fini del calcolo dell’imponibile assicurativo.

Tag: ,

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti per non perdere le prossime novità

Letta l'Informativa sulla privacy

acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte dello Studio Farina Redaelli per il servizio di “Newsletter” (cioè per essere aggiornato via posta elettronica sulle "novità" relative all'attività dello Studio Farina Redaelli).

Cliccando sul tasto “Iscriviti” dichiari di accettare i Termini di utilizzo e di avere almeno 18 anni.