Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Contante per le retribuzioni: non si potrà più.

Dal 1° luglio prossimo non sarà più possibile pagare gli stipendi con denaro contante. Neppure anticipi. La regola vale per qualsiasi importo e va ad affiancarsi alla già vigente normativa sull’antiriciclaggio, sebbene questa escluda la tracciabilità dei mezzi per cifre sotto una certa soglia (importi pari o superiori a tre mila euro). I mezzi tracciabili ammessi sono:

  • Bonifico bancario;
  • Strumenti di pagamento elettronico;
  • Contanti presso un conto di tesoreria con mandato di pagamento;
  • Assegno bancario o circolare.

Sono esclusi dal divieto i lavoratori delle Pa e colf e badanti. La norma, poi, nulla dice riguardo a somme che non rappresentino retribuzione a livello fiscale o previdenziale (vedi trasferte o anticipi di spese per conto del datore di lavoro). Se ne potrebbe dedurre che per queste sia possibile ancora effettuare il pagamento per contante. Le sanzioni per la violazione del divieto vanno da mille a cinque mila euro. Tuttavia, nei primi centottanta giorni dall’entrata in vigore non saranno applicate.

Tag: ,

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti per non perdere le prossime novità

Letta l'Informativa sulla privacy

acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte dello Studio Farina Redaelli per il servizio di “Newsletter” (cioè per essere aggiornato via posta elettronica sulle "novità" relative all'attività dello Studio Farina Redaelli).

Cliccando sul tasto “Iscriviti” dichiari di accettare i Termini di utilizzo e di avere almeno 18 anni.