Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Divieto di contante e lavoro nero.

Il primo luglio scorso è entrato in vigore il divieto secondo cui i datori di lavoro non possono corrispondere la retribuzione per mezzo di denaro contante direttamente al lavoratore, qualunque sia la tipologia del rapporto di lavoro instaurato (art.1 comma 911 Legge di Bilancio 2018). Ce ne siamo già occupati QUI ed ANCHE QUI

Applicazione ed illecito.

L’Ispettorato del Lavoro, sollecitato da un quesito su mancata tracciabilità e lavoro nero, ha emanato una nota premettendo che:

  • La sanzione trova applicazione ogniqualvolta la retribuzione, ovvero ogni anticipo di essa, sia stata corrisposta senza avvalersi degli strumenti di pagamento espressamente previsti dalla Legge.
  • Il campo di applicazione della disposizione sanzionatoria è quello che si rinviene in ogni rapporto di lavoro subordinato, indipendentemente dalla modalità di svolgimento e dalla durata, nonché in ogni rapporto di collaborazione coordinata e continuativa o socio di cooperativa.
  • L’illecito si configura ogniqualvolta la retribuzione venga corrisposta in violazione della Legge.

Lavoro nero.

Fatta questa premessa, pur ravvisando remota la possibilità che un lavoratore in nero possa essere remunerato con strumenti tracciabili (ad es. assegno), l’Ispettorato ha precisato che non può di per sé escludersi l’applicazione della sanzione del comma 913 secondo cui al datore di lavoro o committente che viola l’obbligo normativo si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 5.000 euro. Infatti, laddove il Legislatore ha voluto escludere l’applicazione di ulteriori sanzioni in caso di maxisanzione lo ha fatto espressamente.

Nel lavoro nero spesso la corresponsione della retribuzione è giornaliera. In tal caso si configurerebbero tanti illeciti per quante giornate di lavoro in nero effettuate.

 

 

Tag:

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti per non perdere le prossime novità

Letta l'Informativa sulla privacy

acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte dello Studio Farina Redaelli per il servizio di “Newsletter” (cioè per essere aggiornato via posta elettronica sulle "novità" relative all'attività dello Studio Farina Redaelli).

Cliccando sul tasto “Iscriviti” dichiari di accettare i Termini di utilizzo e di avere almeno 18 anni.