Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Inps e CDL al tavolo tecnico.

Il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine, Marina Calderone, ha reso noti gli argomenti trattati al tavolo tecnico del 18 aprile scorso.  Sono stati tanti e tante le novità, più o meno condivise. Quelle più importanti riguardano il DURC e gli ANF.

Un Durc negativo scaturito da errore certo dell’Inps potrà essere annullato con una nuova procedura in autotutela. Saranno le sedi territoriali dell’Istituto a disporre degli strumenti utili al rifacimento del nuovo Durc, ma medio tempore l’annullamento dovrà essere richiesto alla Direzione Centrale per il tramite della sede provinciale. È prevista l’implementazione di ‘Vera’, la verifica amministrativa per la richiesta di Durc preventiva, per evitare soluzioni di continuità tra un Durc e l’altro. Per i semafori, invece, è stata confermata la loro abolizione. In cambio, sarà introdotta la Dpa, dichiarazione preventiva delle agevolazioni, con funzionalità on line e attivazione mediante un link nel cassetto previdenziale.

A causa di numerose truffe, l’Inps ha rivisto la modalità di richiesta degli assegni familiari e degli arretrati. Sarà lo stesso lavoratore a farne richiesta attraverso una domanda telematica. L’Istituto calcolerà l’importo dovuto ed, eventualmente, gli arretrati e lo comunicherà al datore di lavoro. Questi corrisponderà l’importo al proprio dipendente conguagliandolo con i contributi dovuti. In attesa della sopra enunciata procedura, però, in caso di arretrati, sarà necessario reinviare i flussi Uniemens di competenza del periodo degli arretrati.

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti per non perdere le prossime novità