Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Ricollocazione.

L’assegno di ricollocazione consiste in un servizio di assistenza e di tutoraggio nonché di ricerca di attività occupazionali. Questo programma, però, non è compatibile con altri programmi di politica attiva previsti per i percettori di RdC ed è per questo che l’Anpal, con delibera 17/2019, ha precisato che la scheda anagrafico professionale del beneficiario di reddito di cittadinanza (RdC) deve indicare tutte le eventuali altre ed analoghe misure di aiuto.

Scheda anagrafica professionale.

Può capitare che la scheda anagrafica professionale non riporti tutte le informazioni sugli aiuti concessi. In questo caso, la ricollocazione dev’essere riconosciuta comunque. A tal proposito, la delibera stabilisce che le amministrazioni competenti debbono dare comunicazione tempestiva delle misure incompatibili.

Procedura.

La procedura dell’assegno di ricollocazione prevede che il beneficiario di RdC, entro il termine di 60 giorni dal riconoscimento della misura sia convocato dal centro dell’impiego, essendo verificati i requisiti per la sottoscrizione della misura.

Contratti

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti per non perdere le prossime novità

Letta l'Informativa sulla privacy

acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte dello Studio Farina Redaelli per il servizio di “Newsletter” (cioè per essere aggiornato via posta elettronica sulle "novità" relative all'attività dello Studio Farina Redaelli).

Cliccando sul tasto “Iscriviti” dichiari di accettare i Termini di utilizzo e di avere almeno 18 anni.