Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Categoria: Blog

Ricollocazione.

L’assegno di ricollocazione consiste in un servizio di assistenza e di tutoraggio nonché di ricerca di attività occupazionali. Questo programma, però, non è compatibile con altri programmi di politica attiva previsti per i percettori di RdC ed è per questo che l’Anpal, con delibera 17/2019, ha precisato che la scheda anagrafico professionale del beneficiario di reddito di cittadinanza (RdC) deve indicare tutte le eventuali altre ed analoghe misure di aiuto.

Scheda anagrafica professionale.

Può capitare che la scheda anagrafica professionale non riporti tutte le informazioni sugli aiuti concessi. In questo caso, la ricollocazione dev’essere riconosciuta comunque. A tal proposito, la delibera stabilisce che le amministrazioni competenti debbono dare comunicazione tempestiva delle misure incompatibili.

Procedura.

La procedura dell’assegno di ricollocazione prevede che il beneficiario di RdC, entro il termine di 60 giorni dal riconoscimento della misura sia convocato dal centro dell’impiego, essendo verificati i requisiti per la sottoscrizione della misura.

Attenzione ai tentativi di truffa.

L’Inps ha informato i cittadini che si sono verificati dei tentativi fraudolenti attraverso l’invio di posta certificata con contenuti apparentemente attribuibili all’Istituto.

Le segnalazioni riferiscono di email pec non appartenenti all’Istituto che avvisa di presunte irregolarità nel versamento di contributi. Il testo della mail invita, infine, a cliccare su un collegamento per accedere al dettaglio della comunicazione. In realtà si attiva lo scarico automatico di un virus.

Vi invitiamo pertanto a prestare la massima attenzione ad eventuali richieste ambigue che arrivino via email e Vi ricordiamo che l’unico portale per accedere a informazioni, servizi e prestazioni dell’Istituto è www.inps.it/nuovoportaleinps/dafault.aspx

Sempre nel portale sono disponibili tutti gli indirizzi di PEC utilizzati dalle strutture INPS.

Dimissioni on line. Siamo abilitati al Servizio.

Di dimissioni on line ci siamo già occupati sia per definirne alcuni aspetti sia per dare notizia di strumenti da utilizzare.

Dal 12 marzo 2016 le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro debbono essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche. I lavoratori possono procedere personalmente oppure per mezzo di soggetti abilitati di cui al D.Lgs. 185/2016.

Lo Studio Farina Redaelli è abilitato al servizio.

Ancora privacy.

Ancora privacy. Questa parola è sulla bocca di tutti da un anno a questa parte. Da quando, cioè, se l’è presa in carico l’Unione Europea ed ha messo i puntini sulle i di alcune cose.

Continua a leggere

Lavoro agile e priorità.

La Legge di Bilancio 2019, tornando ad occuparsi di lavoro agile, riconosce priorità nelle richieste di esecuzione a due categorie di lavoratori:

  • Lavoratrici nei tre anni successivi alla fine del congedo di maternità;
  • Lavoratori con figli in condizioni di disabilità (art. 3 comma 3 Legge 104/1992).

Continua a leggere

Legge di Bilancio 2019 e genitorialità.

La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto delle novità in tema di genitorialità. Per la lavoratrice dipendente la possibilità di derogare alla fruizione classica del congedo (due mesi prima del parto e tre mesi dopo), facendolo decorrere dal giorno subito successivo al parto.

Continua a leggere

Un albero speciale.

Silvia

Lorella Pier Paolo

Federica Alice Davide

Fedina

Vita Michele Miriam

Rossella Lauretta Daniela Antonia Elena

NATALE2018

Un albero speciale con le persone dello Studio Farina Redaelli. I nostri auguri.


Adesione sindacale e privacy.

Il Garante della privacy si è espresso in merito allariservatezza dei dati personali riguardanti l’adesione sindacale deidipendenti. Le informazioni sull’adesione sindacale rientrano nella categoriadei dati sensibili cui il GDPR e ladisciplina di protezione dei dati riconosce particolare forma di tutela.

Nell’ambito della gestione del rapporto con il lavoratore, eventuali adesioni a sigle sindacali sono conosciute da parte del datore di lavoro. Questi, infatti, può e deve lecitamente trattarli in adempimento degli obblighi correlati alla gestione del rapporto di lavoro (versamento delle quote su delega e per conto del lavoratore). In caso di revoca deve limitarsi a dare questa comunicazione alla Rappresentanza sindacale interessata.  Ulteriori informazioni circa la nuova sigla di affiliazione delinea una illecita comunicazione di dati personali sensibili. I lavoratori interessati, qualora ne ricorrano i presupposti, possono far valere le loro pretese risarcitorie derivanti dal comportamento dell’Azienda.

Divieto di contante e lavoro nero.

Il primo luglio scorso è entrato in vigore il divieto secondo cui i datori di lavoro non possono corrispondere la retribuzione per mezzo di denaro contante direttamente al lavoratore, qualunque sia la tipologia del rapporto di lavoro instaurato (art.1 comma 911 Legge di Bilancio 2018).

Continua a leggere

Dimissioni e inerzia.

Il Jobs Act prevede che le dimissioni e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro siano fatte, a pena di inefficacia, esclusivamente con modalità telematiche. Esclusivamente, dunque.

Continua a leggere

La formazione e-learning.

Il Ministero del Lavoro, attraverso la commissione per gli interpelli, si è espresso in merito alla possibilità per i datori di lavoro di organizzare corsi di formazione sulla sicurezza, sia in modalità frontale che in modalità e-learning.

Continua a leggere

Carichi pendenti, lavoro e privacy.

Capita sovente che al lavoratore venga richiesto il certificato dei carichi pendenti. Partendo dalle norme in vigore, ci si accorge subito che i dati giudiziari sono dati sulla persona del lavoratore particolarmente tutelati.

Continua a leggere

Iscrizione alla newsletter

Iscriviti per non perdere le prossime novità

Letta l'Informativa sulla privacy

acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte dello Studio Farina Redaelli per il servizio di “Newsletter” (cioè per essere aggiornato via posta elettronica sulle "novità" relative all'attività dello Studio Farina Redaelli).

Cliccando sul tasto “Iscriviti” dichiari di accettare i Termini di utilizzo e di avere almeno 18 anni.