Via Santo Stefano 11, 40125 Bologna (BO) 051 9911011
TELEASSISTENZA Remote Connection info@studiofarina.it Lun. - Ven. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00 Mon. – Fri. 08:30 - 12:30 / 14:00 - 18:00

Breve diario di una mattina.

Era naturale essere presenti. Come in una numerosa famiglia dove si prepara un evento importante, si sposa un fratello, si celebra un compleanno a cifra tonda, e tutti senza alcun invito ci sono.

Ci sono anche le vecchie glorie, Franca, Milena, Elisabetta, la Signora Carla. Franca ha iniziato a piangere l’estate del 2015, quando è andata in pensione dopo quarantuno anni, e sta ancora piangendo. Con lei piange Paolo Capodicasa. Fa un certo effetto perché un uomo quando piange fa sempre più effetto, non se la prendano le femministe. La sua voce sentita al telefono per anni non aveva mai avuto un’incrinatura nel tradurre Essepaghe. È emozionato Luigi Levi, il deus ex machina (qui è proprio il caso di dirlo) dell’informatica. E il cliente più antico dello Studio. Che ha resistito, ma alla fine ha dovuto arrendersi nel ricordo di suo padre e del Ragionier Franco Farina. I relatori sono impeccabili, la Professoressa Daniela Piana e il Professor Alessandro Boscati. Poi, a sorpresa anche il Professor Lima. I loro interventi parlano di risorse umane. Di persone, non di lavoro. Così anche la Dottoressa Farina quando ci presenta alla sala gremita, prima del nome usa un aggettivo o un appellativo, o entrambi. Lei è così. Ci vede.

Silvia è la chioccia.

Rossella è spumeggiante.

Lauretta è meditativa.

Miriam è riflessiva.

Antonia è imprevedibile.

Elena è altruista.

Daniela è ponderata.

Federica B. è determinata.

Vita è la nostra poetessa.

Silvia R. è unica.

Michele è la scoperta.

Alice è mite.

Federica T. è fedelissima.